fbpx

Curiosità e leggende toscane: una rapa per San Firenze

A pochi passi da Piazza Signoria si trova una piazzetta dall’insolita forma allungata chiamata San Firenze. A prima vista potrebbe sembrare un modo per celebrare la santificazione del capoluogo toscano, in realtà sono stati gli stessi fiorentini a storpiare il suo nome d’origine, ovvero San Fiorenzo, al quale peraltro è dedicata la chiesa barocca che occupa un lato della piazza. Nelle rappresentazioni iconografiche San Fiorenzo viene ritratto sempre con una rapa in mano. La rapa del santo non vuole ricordare il momento del suo martirio e nemmeno le sue origini contadine, ma indica il simbolo della data della sua celebrazione che cade il 30 Dicembre, la vigilia dell’ultimo giorno dell’anno. In passato, durante la stagione invernale, i raccolti erano scarsi e la rapa rappresentava l’ultimo frutto della terra in attesa dell’inizio di un nuovo ciclo e della rinascita della natura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

e rimani aggiornato su tutte le nostre ricette