fbpx

La Carota: abbronzatura&contorni

Finalmente l’estate è arrivata e con lei la voglia di sole, mare e soprattutto…vacanze! Mentre facciamo il conto alla rovescia dei giorni che ci separano dal meritato relax, durante la calda stagione ci piace uscire più spesso, indossare vestiti colorati e la prima tintarella ci fa sentire già un po’ lontani dalla monotonia della routine quotidiana. Una dieta mirata e alcune piccole accortezze possono prepararci al meglio all’esposizione ai raggi solari aiutandoci a evitare fastidiose scottature. Regina indiscussa della dieta estiva è sempre lei…la carota! Ma perché mangiando carote ci si abbronza meglio e di più? E’ luogo comune pensare che le verdure vadano mangiate crude per trarne i benefici migliori. Studi recenti hanno dimostrato che in realtà mangiare carote cotte e condite con poco olio, facilita l’assorbimento del Betacarotene e la sua conseguente trasformazione in vitamina A nello stomaco, perché il calore rende più morbide le pareti cellulari. Lo stimolo nella produzione di melanina favorisce un’abbronzatura omogenea e duratura, ma soprattutto protegge la nostra pelle dai pericolosi raggi UV (ricordate comunque di mettere sempre la crema protettiva!). Il betacarotene è anche un ottimo antiossidante che contrasta l’invecchiamento della pelle causato dalla prolungata esposizione ai raggi solari, mentre i sali minerali e le vitamine presenti nell’ortaggio ci aiutano a mantenere l’organismo idratato e a preservarne le regolari funzioni.

Ecco allora 5 semplici trucchi per un’abbronzatura perfetta e sicura:

 1-    100 gr di carote durante i pasti o come spuntino, sono la dose giornaliera consigliata per favorire un’abbronzatura omogenea e duratura.

2-    Bevi molta acqua e prediligi sempre la frutta e la verdura di stagione.

3-    Utilizza sempre le creme protettive, anche quando la pelle è abbronzata o il cielo è coperto.

4-    Evita di far evaporare l’acqua del mare sulla pelle. I microcristalli salini riflettono i raggi UV con maggiore intensità favorendo il rischio di scottaure.

5-    Evita creme molto grasse che impediscono la traspirazione cutanea e prediligi creme naturali, leggere e fresche.

Buona tintarella!

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

e rimani aggiornato su tutte le nostre ricette