fbpx

Pancia piatta con le fibre

La “pancetta” rappresenta uno dei problemi più diffusi e fastidiosi soprattutto tra le donne. Con gli anni le nostre abitudini a tavola hanno subito molti cambiamenti ed oggi i cibi raffinati che provocano gonfiori intestinali come la pasta, il pane bianco, i formaggi e  la carne, costituiscono una fetta sostanziosa della nostra alimentazione. Avere la pancia piatta non è solo un desiderio che incombe con l’avvicinarsi della prova costume, ma è uno dei principali sintomi del benessere fisico e della corretta funzionalità dell’organismo. Una regolare assunzione di fibre rappresenta un’ottima soluzione per facilitare la riduzione del giro vita. Le fibre costituiscono quella parte alimentare che il nostro corpo non riesce ad assimilare, per cui favoriscono il transito intestinale e un immediato sgonfiamento dell’addome. Gli alimenti che ne sono più ricchi sono i legumi e i cereali, in particolare il farro, i fagioli (borlotti e cannellini), le lenticchie e gli ortaggi come le zucchine, le carote e i finocchi; questi ultimi sono buoni alleati soprattutto se assunti prima dei pasti o come spuntino, da alternare con la frutta di stagione. Alcune verdure, oltre alle molteplici qualità benefiche, favoriscono infatti, il senso di sazietà e ci aiutano a evitare di mangiare in eccesso. Le fibre rallentano l’assorbimento dei carboidrati, contrastano il colesterolo e riducono i tempi di assorbimento dei grassi. Per seguire una dieta alimentare equilibrata sono sufficienti  30 gr di fibre al giorno, da associare allo svolgimento di una regolare attività fisica e un consumo abbondante di acqua. E se non siamo amanti dello sport fa benissimo camminare, camminare, camminare!

Iscriviti alla nostra Newsletter

e rimani aggiornato su tutte le nostre ricette